top of page

Dott. Luca Pizzi

Psicologo, Psicoterapeuta ad approccio Cognitivo-Comportamentale
Esperto in psicologia dell'invecchiamento e in psicologia dell'emergenza

Luca Pizzi
  • Laurea triennale in Psicologia (Univ. Bicocca - Milano) 

  • Laurea specialistica in Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia (Univ. Bicocca - Milano)

  • Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale (Studi Cognitivi - Milano)

  • Master in Psicologia dell'Invecchiamento (Univ. Pavia)

  • Master in Psicologia dell'Emergenza (LS Psicologia)

Iscritto all'Albo degli psicologi della Lombardia  - Sez. Psicoterapeuti

Riceve in Piazza Sei Febbraio 4

Per prenotare un appuntamento,

scrivere a: luca.pizzi@sipsicologia.it

o chiamare al: 351 91 27 979

Cosa mi ha portato qui

Mi sono laureato con lode presso l’Università Milano Bicocca, conseguendo la specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale presso l’Istituto Psicoterapia Cognitiva e Ricerca di Milano. Durante il mio percorso di formazione mi è stato possibile collaborare con diversi enti Ospedalieri, consultori familiari e centri psico-sociali, permettendomi di seguire diversi pazienti con diversi quadri diagnostici. Durante il periodo pandemico ho avuto modo di collaborare con il progetto nazionale “vivere meglio” promosso dall’ente ENPAP. 

 

Nella mia attività da terapeuta tratto principalmente disturbi d’ansia, depressione, attacchi di panico, disturbi dell’adattamento, disturbi ossessivi compulsivi, ansia sociale e disturbi di personalità. Mi capita inoltre di seguire persone con difficoltà relazionali e familiari oppure che desiderano migliorare la loro vita attraverso un percorso di empowerment. 

Seguo principalmente adolescenti, adulti e persone che stanno entrando nella terza età.

Il mio modo di essere terapeuta

L’approccio che seguo è di tipo cognitivo-comportamentale. Secondo questo orientamento le emozioni e i comportamenti sono strettamente collegati ai nostri pensieri, dove la nostra storia e le nostre esperienze plasmano il nostro modo di vedere noi stessi e il mondo. Si caratterizza inoltre per un focus prettamente scientifico, basato sulla ricerca e le conferme empiriche dei dati internazionali. In particolare cerco una integrazione di diverse tecniche di terza generazione (ACT - Acceptance and Commitment Therapy, LIBET - Llife Themes and plans implications of biased Beliefs, CFT - Compassion Focused Therapy e  DBT - Terapia Dialettico Comportamentale) sulla base delle caratteristiche e peculiarità della persona con cui lavoro.

 

È una terapia fondata sul comprendere e cambiare, anche attraverso esercizi e strategie. 

Per descrivere il mio modo di fare terapia mi vengono in mente due metafore: la prima è quella secondo cui la terapia è come il laboratorio dell’artigiano, è un luogo in cui prendiamo contatto con materiali diversi e di cui gli artigiani hanno un profondo rispetto; si lavora assieme per costruire qualcosa di unico e speciale e vuole essere un luogo accogliente, non giudicante in cui possiamo imparare ad ascoltarci, sentirci e capirci. La seconda è quella della terapia come la palestra: come per dimagrire non basta solo iscriversi in palestra ma anche salire sul tapis roulant, così in terapia non basta solo comprendersi ma anche provare a mettere in atto dei comportamenti/pensieri e strategie differenti.

bottom of page