• Bianco Facebook Icon
Via Elba 10 - 20144 Milano     Tel.+393206644107    Mail: info@sipsicologia.it

CTU e CTP

 

Consulenze in ambito giudiziario

Cos'è un CTP?

Se è necessaria o opportuna una valutazione psicologica o neuropsicologica in ambito giudiziario, il giudice si occupa di individuare un perito psicologo, ovvero un Consulente Tecnico (CTU) che effettui le valutazioni per lui.

 

Le parti quindi, affiancate da un avvocato e talvolta da un medico legale, possono cercare un Consulente Tecnito di Parte (CTP) che controllare la correttezza della valutazione incaricata dal giudice. Il CTP può richiedere integrazioni o modifiche al metodo d'indagine, o porre obiezioni alla valutazione effettuata dal CTU.

La valutazione psicologica (assessment o psicodiagnosi) è un procedimento completo che si costruisce tramite test standardizzati ma non può prescindere dal colloquio clinico. Il percorso include valutazioni complesse che abbracciano la persona nella sua individualità e storia di vita oltre all'eventuale diagnosi psicologica o neuropsicologica.

Quando serve un CTP?

Normalmente un CTP viene chiamato tutte le volte che il giudice ha incaricato un CTU, e ciò avviene in caso di:

  • Separazioni/divorzi/annullamenti del matrimonio, con valutazioni della personalità.

  • Collocamento di minori, con valutazioni della capacità genitoriale.

  • Contenziosi assicurativi, con valutazioni del danno biologico psichico e del danno esistenziale.

  • Contenziosi patrimoniali, con valutazioni della capacità di intendere e di volere e del livello cognitivo.

  • Cause da mobbing,con valutazioni del malessere soggettivo.