BAMBINI E RAGAZZI

 

Terapia dell'età evolutiva e genitorialità

STUDIO INTERNAZIONALE PSICOLOGIA è anche un posto per genitori e figli: offriamo terapia dell'età evolutiva ai ragazzi e supporto ai genitori in ogni fase della crescita.

Età prescolare

I bambini possono mettere in atto comportamenti anomali fin da piccolini: può essere ad esempio che mostrino estrema difficoltà a tollerare piccole separazioni e distacchi dalla mamma; che non riescano a reggere la frustrazione di fronte ai no e ai divieti e non riescano a rispettare le regole; che si rifiutino di mangiare alcuni alimenti o accettino di mangiarne pochissimi; difficoltà eccessive nella messa a letto o nell'insegnare ai bimbi a dormire da soli; un difficile controllo degli sfinteri o nell'utilizzo del vasino e così via...

I nostri psicologi possono aiutare i genitori a comprendere se questi comportamenti siano il modo del bambino per comunicare una difficoltà emotiva e possono fornire strategie educative per far fronte a queste difficoltà.

La scuola primaria

​Con la crescita i bambini possono manifestare la propria ansia con comportamenti sempre più complessi, sotto forma di capricci o disturbi somatici,  oppure al contrario mostrandosi fin troppo autonomi di fronte alle difficoltà se non riescono a chiedere aiuto ma poi fanno la pipì a letto quando vengono lasciati soli nel lettino. In questa fase di vita le relazioni con gli altri bambini si fanno sempre più importanti e le difficoltà in questo ambito iniziano a occupare una parte sempre maggiore dei loro pensieri; inoltre le aspettative dei genitori nei loro confronti iniziano anche ad essere collegate alle loro prestazioni sul rendimento scolastico e tutte queste situazioni possono far scatenare uno stato di ansia, che magari si manifesta con un eccessivo isolamento su videogiochi e palmari, o al contrario con una difficoltà a passare del tempo da soli, con disturbi dell'alimentazione, del sonno, difficoltà attentive o scolastiche.

In tutti questi casi, i bambini spesso hanno bisogno di uno specialista a cui confessare tutte le loro paure. Il nostro team è altamente preparato per condurre un indagine sullo stato emotivo del bambino, adattando il setting all'età, con attività presentate sottoforma di giochi. L'obiettivo sarà sempre quello di permettere ai bambini di ritrovare nei propri genitori un punto di riferimento a cui rivolgersi in caso di difficoltà, imparando a comunicare il proprio stato d'animo.

Pre-adolescenti e adolescenti

La pubertà e l'adolescenza rappresentano ila fase di sviluppo più difficile e controversa. I ragazzi iniziano a definirsi come individui sempre più autonomi, che mettono in discussione il sistema di valori e di regole familiari, mentre al tempo stesso ne hanno ancora estremo bisogno. Gran parte dello spazio mentale è occupato da sentimenti di inadeguatezza nei confronti dei coetanei, che si fa sempre più forte di fronte a problemi di autostima o a difficoltà ad accettare il proprio corpo che cambia. E' come se i ragazzi si sentissero costantemente sotto giudizio, da parte dei genitori, da parte degli amici, da parte del gruppo nei social media e soprattutto, da parte dell'altro sesso.

In questo importante momento di rivoluzione, sia i ragazzi che i genitori proseguono per tentativi ed errori, verso una difficile ridefinizione dei confini tra sè e l'altro.

La trasgressione delle regole fa parte proprio di questo del processo, ma se c'è il rischio che i ragazzi inizino a sviluppare dei comportamenti antisociali, come i furti o l'uso eccessivo di droghe e alcol, o inizino a voler gestire autonomamente l'alimentazione al punto da mettere in pericolo la propria salute è assolutamente necessario contattare un terapeuta, che, trovandosi al di fuori dal conflitto con i genitori, rappresenta la persona più adatta per aiutarli a ritrovare un modo più sano per perseguire i propri obiettivi. 

Infine, sbalzi d'umore e la difficoltà a regolare le emozioni sono comuni a tutti gli adolescenti, ma se tristezza, svogliatezza o timidezza si stanno trasformando in un episodio depressivo, in isolamento sociale, perfezionismo ossessivo o disturbi alimentari bisogna contattare uno psicologo.

 

A questa età, proprio a causa del conflitto con i genitori, non tutti i ragazzi accettano di essere aiutati da un terapeuta contattato dai genitori. In questi casi possiamo seguire i genitori proprio per ridurre queste situazioni di conflitto e la sensazione di impotenza, fornendovi le strategie educative più appropriate.

  • Bianco Facebook Icon

Via Elba 10 - 20144 Milano     Tel.+393206644107    Mail: info@sipsicologia.it