DISAGI DA COVID-19

Sentirsi come se fossimo in pericolo
 
ansia

Quando siamo in ansia, il corpo predispone uno stato di allerta come se fosse si sentisse costantemente minacciato da un pericolo, dunque battito e il respiro possono accelerare, possono esserci problemi digestivi e si aumenta la reattività agli stimoli ambientali. Tutto ciò ci fa sentire costantemente agitati, anche in assenza di una minaccia reale.

Questo stato psicofisiologico di allerta può essere scatenato da una situazione reale oppure anche da una situazione immaginata che suscita simili sensazioni; anzi, immagini mentali e rimuginii possono alimentarla e peggiorare lo stato ansioso.

L'ansia va dunque interpretata come un segnale di allarme che ci sta inviando il nostro corpo: qualcosa ci sta facendo sentire in pericolo, e come tale non lo si può ignorare.

Lo psicoterapeuta aiuta a comprendere il significato di quello che sta accadendo senza averne paura e aiuta a capire come sentirsi di nuovo al sicuro.